Blog

Quanto costa una piscina?

Quanto costa una piscina?

Immaginate di entrare in un concessionario di auto, di quelli multimarca, e di chiedere “Mi scusi, quanto costa un’automobile?”.

Immaginate che il concessionario, guardandovi stupito, risponda “Che tipo di auto sta cercando?”. Probabilmente la vostra risposta non sarebbe “La voglio lunga 4 metri e 50, bianca, con i fari rotondi”. E allora perchè pensate ad una piscina solamente in termini di dimensioni e colore, aggiungendo al massimo un paio di accessori?

Il valore, e di conseguenza il costo, di una piscina può variare moltissimo, ed i parametri da prendere in considerazione sono molti. Le dimensioni sono certamente un aspetto importante, ma ha senso considerarlo determinante solo per realizzazioni standardizzate, non per manufatti su misura. Una piscina non è un elettrodomestico. E’ una costruzione, un’opera edile, che va considerata nella sua complessità, in funzione di diversi fattori.

Alcuni esempi:

Il luogo in cui è inserita può far cambiare il costo di costruzione, in funzione della tipologia di terreno e dello spazio a disposizione. Costruire a ridosso delle fondamenta della casa, ad esempio, comporta la necessità di opere di consolidamento. Costruire su un appezzamento di terreno vuoto, in piano, senza problematiche particolari, certamente costerà meno.

La tipologia di ricircolo, cioè a sfioro o a skimmer, varia molto il prezzo. la piscina a sfioro necessita della canalina e della vasca di compenso interrata per la raccolta dell’acqua. Serve più spazio, ed è più costosa rispetto alla stessa tipologia di piscina realizzata a skimmer.

I materiali scelti per la realizzazione giovano un ruolo fondamentale per definire il costo della piscina. La volete rivestita di marmo di Carrara? Costerà indubbiamente di più rispetto al classico rivestimento in pvc. Così come costerà mediamente di più una piscina in cemento rispetto ad una realizzata in pannelli prefabbricati.

Ma non dimenticate la sicurezza della vostra piscina! Una piscina, economica o prestigiosa che sia, deve prima di tutto essere sicura, per la vostra famiglia e per i vostri ospiti. Non trascurate mai, quindi, la serietà di chi la realizzerà, e la certezza che la piscina risponda a tutte le norme ed ai requisiti di sicurezza. Questo è l’aspetto di fondamentale importanza, che viene prima di tutto. Una piscina deve essere sicura, salubre e certificata. Solo così, indipendentemente da quanto sarà costata, potrà essere fonte di gioia e serenità.

 

Se state pensando se potete o meno permettervi di realizzare una piscina, tenete presente che l’ordine di grandezza di una piscina interrata è quello delle decine di migliaia di euro. Non potrà cioè costare quindicimila euro, almeno non sulla nostra piattaforma. Con un budget di questa consistenza si può valutare l’installazione di una buona fuori terra.

Vanno inoltre tenuti in considerazione i costi accessori. In primo luogo, va considerata la pratica edilizia, che potrebbe essere lunga e non è gratis. E’ necessario considerare il costo di diversi professionisti: chi predispone la pratica, il progettista strutturale, il coordinatore della sicurezza, il direttore lavori. Niente di insormontabile, ma teniamone conto.

In qualunque caso, non abbandoniamo l’idea. Ci sono diverse possibilità in base al budget disponibile ed è sempre meglio avere un buon prodotto, seppure di una categoria diversa rispetto a quella che avevamo immaginato, piuttosto che farsi illudere ed acquistare un problema, invece di una piscina!

ARTICOLO PRECEDENTE

Perchè PiscinaSi.it

ARTICOLO SUCCESSIVO

La disinfezione dell'acqua di piscina