Blog

Piscina a skimmer o a sfioro?

Piscina a skimmer o a sfioro?

Skimmer o sfioro? Vediamo quali sono le differenze principali tra due scelte possibili ed entrambe valide.

 

 

La piscina a sfioro solitamente è più affascinante dal punto di vista architettonico. L’acqua che “si appoggia” alla pavimentazione, senza apparente soluzione di continuità, regala alla piscina ed alla pavimentazione circostante un effetto scenico di indubbio valore.

Va detto, inoltre, che se la ripresa dell’acqua dal canale di sfioro migliora non poco la pulizia della superficie, poichè tutta viene interessata da un flusso di acqua che continuamente rimuove lo sporco superficiale.

Se la mandata viene effettuata dal fondo, come normalmente avviene, l’intero volume dell’acqua è coinvolto in un movimento continuo dal basso verso l’alto, che favorisce di molto la diffusione dei prodotti chimici in tutto il volume, oltre al mantenimento della vasca pulita.

Ma anche lo skimmer ha qualche vantaggio

Certamente la costruzione di una piscina a skimmer ha un grande vantaggio: quello economico. Con una piscina a skimmer si evita la costruzione della vasca di compenso, una vasca interrata che serve a raccogliere l’acqua che arriva dalla canalina di sfioro, e si evita anche la costruzione della canalina. Insieme, queste due cose incidono molto, fino al trenta percento del costo globale della piscina.

In alcuni casi non è materialmente possibile alloggiare la vasca di compenso per motivi di spazio e si può optare per lo skimmer per non dover ridimensionare la piscina.

Quando poi si vuole salvaguardare un bordo realizzato con un materiale pregiato, la scelta del ricircolo a skimmer è sicuramente la migliore.

 

 

Ma ci sono anche molte soluzioni alternative alle banali canaline e vasche di compenso! Uno sfioro solo su un lato, leggermente ribassato, od uno sfioro “infinity”,nel quale l’acqua viene raccolta non sulla sommità del muro ma più in basso, sfruttando un salto di quota.

Dal punto di vista architettonico, le soluzioni per evitare la griglia di plastica che copre la canalina, solitamente non amata (giustamente) dai paesaggisti sono molte: dalle griglie in pietra o in marmo, alle griglie nascosate, allo sfioro “a fessura”, allo sfioro infinity, alla vasca di compenso parzialmente aperta…. Siamo in Italia, in fondo, il Paese più bello del mondo, e sappiamo come fare in modo che la bellezza sia la protagonista delle nostre piscine.

ARTICOLO PRECEDENTE

Le piscine fuori terra

ARTICOLO SUCCESSIVO

Misurare cloro e PH in piscina